Interventi di completamento, recupero e valorizzazione del palazzo Jadopi con funzioni di porta di rappresentanza della cultura molisana – Isernia

Interventi di completamento, recupero e valorizzazione del palazzo Jadopi con funzioni di porta di rappresentanza della cultura molisana - Isernia

IMPORTO: Euro 2.056.144,32

CATEGORIE SOA:  OG 2 Classe III; OG 11 Classe II;

TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE: ore 12:00 del 03/10/2022

SERVIZI BIM: ARCH, STR, MEP, SIC

Migliorie proposte per l’esecuzione dei lavori di interventi di restauro:

  • ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE
    • Organizzazione di cantiere per una più efficace riduzione delle interferenze con gli spazi urbani e una mitigazione dell’impatto del cantiere nella città.
  • SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI E TUTELA DEL BENE
    • Efficacia delle modalità di realizzazione dei percorsi di cantiere per assicurare una maggiore sicurezza dei lavoratori nonché la tutela dell’edificio esistente.
    • Modalità di realizzazione delle lavorazioni sulle facciate esterne e all’interno (volte etc.) per una maggiore sicurezza dei lavoratori, la tutela dell’edificio esistente e il minore impatto con le attività che comunque si svolgono nelle parti adiacenti il cantiere, attraverso l’illustrazione dettagliata delle fasi esecutive.
    • Modalità di realizzazione degli interventi strutturali sulla scala e sulle pareti murarie per assicurare una maggiore sicurezza dei lavoratori, la tutela dell’edificio esistente anche attraverso l’illustrazione dettagliata delle fasi esecutive.
  • CRITERI AMBIENTALI MINIMI
    • Proposte relative al miglioramento della conformità dell’edificio ai Criteri Ambientali Minimi di cui al D.M. 11 gennaio 2017 del Ministero dell’Ambiente, finalizzata alla riduzione dell’impatto ambientale sulle risorse naturali, alla riduzione dei costi di manutenzione dell’opera, al miglioramento del comfort termo idrometrico, all’implementazione dei sistemi
      tecnologici innovativi, all’impiego di fonti energetiche rinnovabili ed alla ottimizzazione del risparmio energetico.
  • ASPETTI QUALITA’ TECNICHE
    • Proposte migliorative relativamente alla scelta dei materiali che si intenderà utilizzare durante l’esecuzione dei lavori, con particolare riguardo al restauro del sistema costruttivo edilizio e delle finiture interne dell’edificio, quali intonaci, pavimenti, infissi etc. previste nel progetto posto a base di gara, atti a migliorare la manutenibilità e la funzionalità delle opere.
    • Proposte integrative e migliorative sugli impianti atte al miglioramento degli stessi nonché al contenimento dei consumi energetici attraverso l’ottenimento di rendimenti energetici più performanti con conseguente contenimento dei consumi. In particolare, le proposte saranno valutate con riferimento ai seguenti aspetti:
      – gestione degli impianti al fine di ottenere un risparmio di uso energetico;
      – integrazione tra i diversi impianti al fine di contenere le spese per la fornitura e la manutenzione ordinaria;
      – Semplicità di gestione e di controllo dei sistemi da parte della Stazione Appaltante in relazione all’intero ciclo di vita delle opere;
      – Gestione dell’impianto di illuminazione al fine di ottenere un impianto flessibile capace di ottimizzare e valorizzare gli ambienti.
    • Proposte migliorative ed integrative relativamente al miglioramento strutturale della scala monumentale e delle pareti murarie interne.

Share: